I guardiani del Louvre di Jiro Taniguchi

IMG_20170907_152251_899Jiro Taniguchi è stato un fumettista giapponese nato il 14 agosto 1947 e morto l’11 febbraio 2017. La sua narrativa disegnata è magistrale. Ho acquistato questo volume perché non ho resistito a tanta bellezza e non mi ha delusa.

La storia è quella dell’alter ego di Jiro Taniguchi che dopo essere stato al festival internazionale del manga di Barcellona, decide di recarsi a Parigi per visitarla; un forte raffreddore seguito da febbre però, lo terrà prigioniero nella sua camera d’albergo facendogli perdere tempo prezioso e inducendolo, visti i pochi giorni rimasti (tre per essere esatti), a decidere di visitare solo il museo del Louvre.

Una volta dentro, dopo aver camminato un po’ all’interno dei corridoi affollati, si sentirà di nuovo male e sarà costretto ad accasciarsi al suolo e appena riaperti gli occhi, tutto intorno a lui sarà diverso, le stanze del Louvre completamente vuote e lui libero di IMG_20170907_152344_915girare a proprio piacimento. Farà quindi la sua comparsa la Nike di Samotracia che gli spiegherà che lei e altri sono i guardiani del Louvre e che essi esistono in un luogo vivo solo nella mente di Taniguchi.

Abbastanza perplesso per quello che ha vissuto, il protagonista tornerà comunque il giorno dopo a visitare il museo in cerca stavolta delle opere di Corot, e, si troverà di nuovo in un mondo fra l’onirico e il surreale, toccando con mano il pubblico di un’epoca diversa e conoscendo Chu Asai, un pittore giapponese che studiò le opere occidentali alla Scuola d’arte del genio civile, fondata dal governo giapponese nel 1876.

IMG_20170907_152327_930In una sorta di intromissione nel suo flusso di coscienza, incontrerà anche Camille Carot e poi Van Gogh, fino ad arrivare alla Parigi del 1939 con la minaccia nazista e la messa in salvo di tutte le opere del Louvre da parte di Jacques Jujard, direttore dei musei francesi. Questa parte è molto bella perché oltre a raccontare un pezzo di storia, è anche coinvolgente (uno dei pochi punti dove riuscirete ad immergervi senza sentirvi spettatori); vedere le difficoltà e gli espedienti creati per mettere in salvo opere molto preziose, come la Gioconda, e il rischio di morte che ne seguì, vi regalerà belle emozioni.

Diciamo che la storia rimane, nonostante l’elemento fantastico venga messo in primoIMG_20170907_152311_346 piano, attinente alla realtà per quel che concerne le vite dei personaggi, nessun cambiamento di programma e nessuna intromissione di Taniguchi con la vita dei volti noti che incontra; questo fa sì che i dialoghi e la trama siano in secondo piano rispetto ai disegni. Avrete la sensazione di essere fuori dalla storia e la vostra curiosità sarà crescente. Ogni illustrazione è una piccola opera d’arte e le pagine semi-lucide, spesse, il formato grande del libro e i colori tenui, conferiscono una corposità e un calore fondamentali a questa graphic novel.

La storia ha un finale inaspettato che coniuga  l’onirico al paranormale.

È stato commovente capire dove si trovava il cuore del fumettista.

Romina

 


Link al libro: I guardiani del Louvre

Autore: Jiro Taniguchi

Titolo: I guardiani del Louvre

Titolo originale: Les gardiens du Louvre

Traduttore: (Dal giapponese) Neri Locchi

Editore: Rizzoli

Collana: Rizzoli Lizard

Prezzo: 19,00 euro (su Amazon 16,15)

Dimensioni e pagine: 21×28, Cartonato, 136 pagine a colori

IMG_20170907_152211_768

 

2 thoughts on “I guardiani del Louvre di Jiro Taniguchi

  1. Questa estate ho letto una sua opera “la montagna magica”! Ho apprezzato la sua capacità di coniugare l’arte del fumetto con quella del manga e anche in questo fumetto abbiamo l’atmosfera dell’onirico-fantastico presente! Non sapevo fosse venuto a mancare e mi dispiace moltissimo.. Sicuramente recupererò altre sue opere! Questa che hai presentato sembra interessante

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...