Yeti. Storia di un viaggio reale nella tradizione leggendaria.

salt_20171008_124416_446La capacità di muoversi dentro la coscienza sondando territori sconosciuti, è data in dotazione alla nascita. Il problema è volerlo o non volerlo fare; perché i viaggi sono un’incognita e non è possibile sapere con certezza come potranno finire ma si è  consapevoli, almeno il più delle volte, di volerli intraprendere.

Una volta dentro la nostra coscienza saremo spaventati ma, scavalcando quella sensazione alle volte immaginativa che è la paura (perché sarete d’accordo con me nel constatare come sia facile avere paura di qualcosa che nemmeno sappiamo esistere davvero; la paura è preventiva e spesso, purtroppo o per fortuna, è il confine solido della nostra vita), riusciremo a fare cose che fino a quel momento avevamo solo immaginato.

Un confine che difficilmente abbandoneremo se non quando ci renderemo conto che avremmo potuto anche mettere una gamba dall’altra parte e provare a buttarci.

La domenica generalmente faccio il “riassunto” della settimana. A dire il vero è da quando sono piccola che ripeto questo gesto rituale; probabilmente perché mi piace iniziare sempre cose nuove, e riavvolgere il nastro è il miglior modo per osservarci, in modo da amplificare i pregi e comprendere i difetti. Questa domenica però, volevo condividere con voi questo tipo di pensieri e contemporaneamente la bellezza di questo libro illustrato che mi ha fatto ricordare quanto sia importante coltivare le fantasie che ci fanno bene. Non si può vivere di sola razionalità, non è sano, al contrario di quello che ci dicono, e, in certi giorni, stare in silenzio ed osservare il fuori per illuminare il dentro non può che farci bene.

Questo libro contiene una manciata di testo e delle illustrazioni  s t r a o r d i n a r i e.salt_20171008_124313_862

Di quelle che se porti con te una certa sensibilità verso il colore, non puoi non sentirti  coinvolto. Devo essere sincera, il tratto di Rebecca Dautremer mi ha conquistata come solo quello di Benjamin Lacombe era riuscito a fare.

Vi parlerò di entrambi in un post a loro dedicato dal momento che sono due illustratori meravigliosi.

Ma di che parla questo testo illustrato?

salt_20171008_124304_930Se sei ossessionata dalla figura dello Yeti, non fai altro che leggerti libri sull’argomento sperando un giorno di conoscerlo: chi ti vieta di raccogliere le tue cose in uno zainetto e partire per l’Himalaya per andare a cercarlo? È quello che farà la protagonista. Anche se la cosa, ha, effettivamente, qualcosa di bizzarro.

Un viaggio sia fisico che immaginativo, in cui, guidati da illustrazioni a tutta pagina, saremo trasportati alla scoperta di luoghi ignoti con lei, perdendoci nella bellezza degli scenari colorati con toni vividi, contrastanti.

Lo stupore nel trovare i regali di Babbo Natale sotto l’albero, questo è l’impatto che le tavole dell’albo illustrato avranno su di voi.

Una sensazione calda, avvolgente e di assoluta morbidezza.

Romina

salt_20171008_124429_900

Link al libro: Yeti. Ediz. a colori

Autori: Rébecca Dautremer e  Tai-Marc Le Thanh

Titolo: Yeti

Traduttore:  G. Pepe

Editore: Rizzoli

Prezzo: 24,00 euro (su Amazon 20,40)

Dimensioni e pagine: Copertina rigida, 32 pagine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...