Il maestro di go, di Kawabata Yasunari

L’atmosfera di questo romanzo lento e riflessivo, vi accompagnerà verso il tramonto della letteratura giapponese intesa come esperienza estetica e vi indirizzerà verso l’alba di una letteratura diversa che Haruki Murakami e Ryu Murakami incarneranno alla perfezione. 

Continua a leggere

Sanshirō, Natsume Soseki

Sanshirō è un bel libro, e come spesso mi succede quando leggo i romanzi giapponesi, rimango perplessa, né bene né male: perplessa. Questo romanzo, come si usava all’epoca, fu pubblicato a puntate sul giornale”Asahi”, nel 1908. Soseki era un intellettuale, noto nel suo tempo anche per aver mantenuto una posizione critica e anticonformista nei confronti della […]

Continua a leggere

Occhi nella notte, Yamada Eimi

Romanzo pubblicato nel 1985, Beddo taimu aizu, segnerà il debutto letterario di  Yamada Eimi (山田詠美), all’anagrafe Yamada Futaba. L’autrice era già nota come  mangaka, e con questo debutto sancirà la sua presenza fra gli scrittori del grande pubblico.  

Continua a leggere

Kitchen, Banana Yoshimoto. E poi la storia di quel pomodoro

Un libro caldo e saporito come una zuppa di miso con alga nori. 96 pagine di spremuta di cuore. Un’ulteriore divisione in due parti di quello che rimane della spremuta e un racconto aggiuntivo che esula dalla trama di Kitchen ma non dalle sue tematiche di morte e magia.

Continua a leggere